Pubblicato il decreto per l’abbattimento delle barriere architettoniche - Amici dei Disabili Onlus

Consulta Handicap Provincia di Imperia
Presidenza Consulta ASL1 Liguria
Iscritto all'Albo Uniche delle Onlus - Prot. 2013/14512
C.F 90080220081
Vai ai contenuti

Pubblicato il decreto per l’abbattimento delle barriere architettoniche

Chi Siamo > Focus Archiviazione
Il Decreto interessa il riparto tra le Regioni del fondo speciale per l’eliminazione ed il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati

È stato pubblicato il 14 maggio sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti  il Decreto interministeriale numero 67 del 27/02/2018, che stanzia un fondo speciale da 180 milioni di euro, negli anni dal 2017 al 2010, ripartiti in 20.000.000,00 per l’anno 2017 ed in 60,000.000,00 per gli anni 2018 e 2020 ed in 40.000.000,00 per l’anno 2019. Le risorse vengono suddivise  tra le Regioni a sostegno dei lavori di abbattimento delle barriere architettoniche.
La misura prevede il rifinanziamento della legge 13 del 9 gennaio 1989 “Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”, che dal 2003 non veniva rifinanziata.

I fondi andranno a coprire parte dei fabbisogni inevasi fino al 2017.

Il decreto entrerà in vigore il 30 maggio e i 180 milioni sono così ripartiti :
- Abruzzo 4,4 milioni,
- Basilicata 15,2 milioni,
- Campania 13,5 milioni,
- Emilia-Romagna 29,3 milioni,
- Lazio 19,2 milioni,
- Liguria 275 mila euro,
- Lombardia 25,3 milioni,
- Marche 11,3 milioni,
- Molise 1,1 milioni,
- Piemonte 25,7 milioni,
- Puglia 4 milioni,
- Sardegna 3,2 milioni,
- Sicilia 4,4 milioni,
- Toscana 2,9 milioni,
- Umbria 11 milioni,
- Veneto 8,4 milioni.

Le Regioni ripartiranno tra i comuni le risorse ricevute che saranno suddivise tra le famiglie in cui vivano portatori di handicap.
Sede Legale
Via Nappio 47 - 18039 Ventimiglia
Cellulare 331 400 4144
Nappio Interactive Media - All Rights Reserved
info@amicideidisabilionlus.it
Torna ai contenuti